La notte porta consiglio?

La notte porta consiglio?

Che cosa vedere su Netflix

articoli visioni

Come evitare l’indecisione quando si deve scegliere un film in streaming.


Su Netflix sono presenti dai 5000 ai 6000 titoli a seconda del paese, come dicevo in un post precedente. Chiunque abbia l’abbonamento a un servizio di streaming sa quanto tempo si perde a decidere che cosa guardare. È la NDPS, la Netflix Decision Paralysis Syndrome.

Questo problema è talmente diffuso che per risolverlo la stessa Netflix ha introdotto una funzione, chiamata shuffle: se ci stiamo mettendo troppo per scegliere un film o una serie, compare un pulsante con scritto «Play something» o «Shuffle play». Premendolo, viene riprodotto all’istante un contenuto scelto da Netflix che ancora non abbiamo visto. All’inizio della riproduzione compare sullo schermo l’opzione «Play something else» («Metti qualcos’altro») per far partire il suggerimento successivo se il primo non ci interessa.

Siamo passati dalla macchina che ci aiuta a fare qualcosa, alla macchina che sceglie per noi cosa fare perché non siamo capaci di darle il comando adeguato. Al prossimo giro verremo estromessi direttamente dal gioco e la macchina sceglierà quello che vuole vedere lei, non noi.

Considerazioni filosofiche a parte, quali alternative abbiamo per evitare di perdere tempo nello scegliere un titolo?

I modi sono due:

  • creare una lista di film da vedere e tenerla sempre a portata di mano;
  • usare un sistema di suggerimenti cinematografici (movie recommendation system).

Quasi tutti i siti che consentono di creare un elenco di film da vedere offrono un qualche tipo di sistema di suggerimenti, per cui i due sistemi in larga misura si sovrappongono.

La lista di film da vedere

Come me, tante persone hanno sempre avuto una pagina dell’agenda intitolata «Film da vedere», ben prima dell’avvento di Internet.

Da quando sono passato al digitale uso la watchlist di IMDb (Internet Movie Database). Una volta che ci si registra, quando si trova un titolo da vedere basta cliccare su «Add to Watchlist» dal sito o tramite l’app. Al momento la mia contiene 482 titoli. Troppi. Sceglierne uno non provoca paralisi, ma è comunque impervio.

Schermata Add to watchlist di IMDb

Il mercato dei «suggeritori di contenuti» mi è sempre interessato. Una volta consultavo le riviste di cinema (Segnocinema, a cui sono stato abbonato per qualche anno e Duel) e, quando ancora si usavano i CD-ROM, passavo ore sulla fantastica Microsoft Cinemania 97, un’enciclopedia del cinema che aveva anche una specie di ruota della fortuna con cui farsi consigliare un titolo, sia filtrando previamente in base a una dozzina di categorie e sottocategorie, sia senza filtri.

Schermata iniziale di Microsoft Cinemania 97

Schermata del sistema di scelta di film in Microsoft Cinemania 97

In seguito ho usato con soddisfazione Jinni, uno dei primi servizi di quel genere, che però chiuse la versione per utenti finali nel 2015, offrendo il servizio alle pay TV e ad altri produttori o distributori di contenuti.

Ho provato molti degli altri siti pensati per creare elenchi di film e serie TV:

e anche quello «definitivo»: https://trakt.tv/, che va oltre i limiti del maniacale. Troppo anche per me. Senza contare che per sbloccare alcune funzioni è necessario pagare (poco, 30 euro all’anno).

Fra tutti, Criticker è quello con il motore di suggerimenti più convincente. Spesso mi ha suggerito titoli che effettivamente avevo già visto o che mi interessavano davvero. Inoltre confronta il proprio profilo con quello degli altri utenti, segnalando quelli dai gusti più simili, in modo che poi li si possa seguire. Non ho usato il sito tanto da andare al di là queste considerazioni di base, ma chi riesce a sopportare l’interfaccia un po' anni novanta troverà in Criticker una solida opzione.

Esistono poi altri siti più essenziali, che si concentrano solo sulla risposta alla domanda «che cosa guardo stasera?»:

Poi c’è Date Night, che cerca di venire incontro all’eterna disputa fra coppie, trovare un film da vedere insieme. Dati due film (uno per ciascuno), trova altri titoli che dovrebbero piacere a entrambi. I risultati non sono sempre soddisfacenti, soprattutto se i due film di partenza sono molto «distanti», ma l’idea merita un’occhiata:

Naturalmente quando si tratta di dati degli utenti c’è un gigante che ci conosce meglio di quanto ci conosciamo noi stessi: Google. Non tutti sanno che basta scrivere "what to watch" (per ora funziona solo in inglese) su Google Search per ottenere suggerimenti, quasi sempre molto calzanti.

Schermata di Google Search con la ricerca 'what to watch'

E adesso dove lo vedo?

Una volta individuato il titolo che ci interessa, come facciamo a sapere dove è disponibile? Anche per questo ci sono parecchi siti. Il più noto, che ha anche un’app per le smart TV più note, è JustWatch.

Come funziona? Basta scegliere in quale paese ci si trova e quali sono i servizi di streaming favoriti e JustWatch ci dirà se il film che cerchiamo è disponibile su uno di questi.

Uno dei punti di forza di JustWatch è proprio l’internazionalizzazione: per ogni paese elenca i servizi disponibili e filtra solo in base a quelli, a differenza del suo concorrente principale, Reelgood, che al momento è utile solo per chi vive negli USA o nel Regno Unito.

Schermata di JustWatch

Un’altra alternativa è https://www.watchplaystream.com/, mentre chi vive in Italia può anche dare un’occhiata alla sezione Streaming di FilmTV, un blog del Gruppo Mondadori molto frequentato e ben curato.

Il dolore di sfogliare il catalogo di Netflix

Tornando a Netflix, una delle critiche ricorrenti a questo servizio di streaming è la scarsa flessibilità dell’interfaccia al momento di scorrere il catalogo. Ogni volta che entro nell’app sembra che Netflix voglia per forza obbligarmi a vedere certi titoli. Fortunatamente ci sono modi alternativi per consultare il catalogo di Netflix:

  • https://www.flixwatch.co - Il motore di ricerca di Netflix non ufficiale. Sito spartano, ma efficiente.
  • https://unogs.com/ - Sito un po’ losco, che sembra più intenzionato a vendere una VPN che a suggerire titoli, ma tutto sommato svolge egregiamente la funzione di filtrare i titoli di Netflix in base a vari criteri.
  • https://www.netflix-codes.com/ - Elenca tutti i codici delle categorie di Netflix, compresi quelli che non sono direttamente raggiungibili dall’interfaccia dell’app o del sito. Una volta trovato il codice della categoria che ci interessa, basta far clic ed eventualmente aggiungere i titoli scovati alla propria watch list.

Uno dei limiti dei servizi esposti finora è che «non si parlano tra loro» (a meno di scrivere appositi programmi). Se salvi un titolo nella tua watchlist di IMDb, quel titolo non sarà aggiunto automaticamente a JustWatch o a Trakt, per esempio. Oppure, se guardi un film su Amazon Prime, quel titolo non comparirà nell’elenco dei film visti su IMDb o su Netflix (nell’ipotesi che sia un titolo presente su entrambi i servizi).

Per non impazzire saltando da un sistema all’altro bisogna decidere quali sono le priorità. Nel mio caso, più che i suggerimenti, mi interessa tener traccia di quello che vedo. È il motivo per cui sono rimasto fedele a IMDb negli anni.

E tu, che priorità hai? Raccontamelo nei commenti.

Se vuoi ricevere questi articoli nell’email, iscriviti qui sotto.

Commenti offerti da Disqus

Entrada anterior Pròxima entrada